Nelle stazioni della metro di Milano e Roma sei cantanti per “dare voce” ai pazienti con Mieloma Multiplo

Amplificami, nelle stazioni della metro di Milano e Roma sei cantanti per “dare voce” ai pazienti con Mieloma Multiplo

Nelle stazioni della metro di Milano e Roma sei cantanti per “dare voce” ai pazienti con Mieloma Multiplo

Il 30 maggio a Milano e il 31 maggio a Roma in alcune stazioni della metropolitana performance musicali “estemporanee” del gruppo vocale I SeiOttavi, già di X-Factor, nell’ambito della campagna Amplificami per sensibilizzare i cittadini sul Mieloma Multiplo, tumore del sangue poco conosciuto e riconosciuto.

Un coro di sei voci che in una normale mattinata lavorativa si solleva al di

sopra del frastuono cittadino. Melodie trascinanti e contagiose, che invoglieranno i passanti a unirsi

al gruppo vocale per cantare hit celebri del canzoniere nazionale e mondiale. Tutto questo

succederà il 30 e il 31 maggio a Milano e Roma, rispettivamente, nell’ambito della campagna

Amplificami, realizzata da Amgen con il patrocinio di FAVO onlus – Federazione Italiana delle

Associazioni di Volontariato in Oncologia – per “dare voce” ai bisogni, alle speranze e ai diritti delle

persone con Mieloma Multiplo e richiamare l’attenzione su questo tumore del sangue di cui si parla

ancora troppo poco. Il gruppo vocale I SeiOttavi, già concorrente del talent show X-Factor, eseguirà

performance musicali “estemporanee” all’esterno di 8 stazioni della metropolitana di Milano

(Garibaldi, Cadorna, San Babila e Stazione Centrale) e Roma (Policlinico, Bologna, San Giovanni,

Ottaviano) dove saranno anche distribuiti l’opuscolo “10 cose da sapere sul Mieloma Multiplo”

e i gadget della campagna.

Oltre a “dare voce” ai pazienti, obiettivo di Amplificami è promuovere la solidarietà nei loro confronti

e mettere in luce le prospettive che si stanno aprendo nel trattamento del Mieloma Multiplo, per il

quale sono in arrivo importanti novità terapeutiche in grado di migliorare significativamente

sopravvivenza e qualità della vita. Nel nostro Paese almeno 14.000 persone convivono con una

diagnosi di questo tumore del sangue molto aggressivo; la malattia viene in genere diagnosticata tra

i 65 e i 70 anni, ma non riguarda solo l’anziano: il 37% dei pazienti, al momento della diagnosi, ha

un’età inferiore ai 65 anni. Il Mieloma Multiplo è considerato una patologia difficilmente guaribile ma

può essere curato con trattamenti che alleviano i sintomi, controllano le complicanze e rallentano la

progressione della malattia. «Con l’introduzione dei nuovi farmaci la sopravvivenza mediana dei

pazienti è quasi raddoppiata – afferma Valerio De Stefano, Direttore Area di Ematologia presso la

Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli di Roma – questo dato è molto più significativo nella

popolazione più anziana, non candidabile alle strategie trapiantologiche, e ha di fatto rivoluzionato la

storia naturale della malattia».

La campagna Amplificami proseguirà la sua vita anche sul web con una pagina dedicata sul sito

www.favo.it, dalla quale sarà possibile scaricare il materiale informativo.

Per seguire la campagna su Facebook e Twitter: #amplificami

Add your comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *